Girasoli e Lavanda

 

  {youtube}MpnnSLf4Bkw|750|455|0{/youtube}

 

Sulla strada per Vedegheto

si attraversano campi di girasoli e campi di lavanda.

Colori forti e forme spettacolari che attirano l’attenzione. Anche gli insetti ne sono attirati.

Uno di questi insetti è veramente inusuale: si chiama insetto colibrì, a causa della somiglianza col famoso volatile. Il suo nome scientifico è Macroglossum stellatarum.

E’ un insetto dell'ordine dei Lepidotteri, conosciuto anche col nome farfalla sfinge o sfinge colibrì.

Quando attiva, passa con estrema rapidità da un fiore all'altro senza mai posarsi: resta in volo librato su di essi per pochi secondi battendo velocemente le ali ad una frequenza di circa 200 volte al secondo e protendendo la lunga spirotromba i fiori per suggere il nettare, analogamente ai colibrì.

Ha abitudini diurne e crepuscolari. Vola nei mesi caldi dell'anno e si posa solo per riposare dopo il crepuscolo, ben nascosta dalla vegetazione, coprendo con le ali anteriori le posteriori e lasciando scoperto l'addome.

La Macroglossum stellata rum è presente lungo un'ampia fascia boreale del Vecchio mondo, dal Portogallo al Giappone, ma è stanziale solo nelle aree temperato-subtropicali (bacino del Mediterraneo e regioni orientali). E' volatrice resistente, capace di ampie dispersioni tanto da poter essere osservata potenzialmente ovunque nell'emisfero settentrionale durante l'estate. Tuttavia alle latitudini maggiori (ad esempio a nord delle Alpi europee e del Caucaso russo) raramente sopravvive all'inverno.

Gli adulti sono particolarmente attratti da fiori nettarini dal calice lungo e sottile, a cui attingono con la proboscide evitando così la competizione con altri insetti. E' noto che essi tendono a "coltivare" i fiori, ossia tornano alle stesse distese floreali pressapoco alla medesima ora del giorno.

 

Pechè ci sono tante coltivazioni di girasoli?

Semplice: ad ogni coltivazione di grano è possibile semiare i girasoli senza arare, e quindi nuovamente il grano senza arare. Il girasole non rende molto, ma evita di spendere per l’aratura fra le coltivazioni di grano.

 

Musica

Badiaa Bouhrizi (nome d’arte Neyssatou) è una artista straordinaria, con una voce incantevole. Nata a Tunisi, e canta in una lingua a me sconosciuta. Sarebbe bello conoscere le parole, ma mi è stato impossibile trovare qualche traduzione.

 

 

 

 

 

 

   
© ALLROUNDER