Storia Arte Cultura

Saliremo a Monte Sole con Battiato e rimarremo in silenzio stupiti, attoniti per l’eccidio accaduto su quelle colline … Brevi riflessioni di Arturo Paoli che ha vissuto anni eremita nel Sahara, e di Arrigo Chieregatti, anima dell’ASHRAM della Trasfigurazione di Malfolle e parroco di Pioppe di Salvaro     

 

 

 

Arte e Cultura

Dal menu principale, selezionando "Arte e Cultura" si accede a questa pagina. Qui, sulla destra in alto, vi è un sotto menu nel quale si possono scegliere le categorie:  Arte e Artisti Locali, Eventi Culturali, Civilta Contadina Ciascuna di queste categorie contiene articoli ai quali si accede dalla lista, sempre a destra ma più in basso.

Qui, come altrove, le categorie sono in attesa di essere perfezionate anche con il vostro contributo.

 

 

 

 

 

I morti e i vivi a Monte Sole, uniti dal silenzio.  Concerto di Franco Battiato.

Incontro con Arturo Paoli e Arrigo Chieregatti.

Sabato 19 settembre 2009, ore 15.30, Parco Storico di Monte Sole.

 

Due anni fa, in Aula Magna a Bologna, di fronte a mille persone, in un dibattito organizzato dall’Associazione ASIA, con Battiato ci si interrogò su “il vuoto e la mancanza di senso”, perché spesso il senso delle cose ci sfugge, non lo conosciamo e non ne abbiamo consapevolezza.

Da tanti anni, in settembre ritorna il ricordo dell’eccidio di Monte Sole e giustamente vengono fatte commemorazioni perché mai più succedano eventi così terribili, anche se purtroppo continuano ancora oggi davanti ai nostri occhi smarriti.

Battiato ha generosamente accettato di essere presente ad un incontro-concerto a Monte Sole che vuole essere un aiuto a “scoprire il senso” di eventi che tendono a sfuggire alla nostra memoria.

Il ricordo dei morti non deve però dividere i vivi, per questo l’invito è rivolto a tutti, senza distinzione di ideologia, di religione, di razza e di nazionalità.

Saliremo a Monte Sole con Battiato e rimarremo in silenzio stupiti, attoniti per l’eccidio accaduto su quelle colline, ma anche per gli eccidi altrettanto sanguinosi che si compiono tuttora nel mondo: per i morti di fame e di sete, per gli stranieri ributtati a mare o a vivere nel deserto per difendere le nostre sicurezze che non vogliamo condividere.

Brevi riflessioni di Arturo Paoli che ha vissuto anni eremita nel Sahara, e di Arrigo Chieregatti, anima dell’ASHRAM della Trasfigurazione di Malfolle e parroco di Pioppe di Salvaro, che nell’occasione celebra il suo 50° di sacerdozio, e alcune canzoni di Battiato, quelle che più inducono all’ascolto interiore, come ad es. L’ombra della luce di Haiku, accompagneranno i presenti, seduti sui prati, verso momenti di silenziose meditazioni.

(Battiato, testimone davvero speciale, nel panorama artistico italiano, meditante egli stesso, da sempre promuove la dimensione del silenzio, della meditazione e della consapevolezza. La sua coerenza lo ha portato recentemente a offrire i proventi di un concerto per la ricostruzione del tempio buddista di Pomaia, distrutto da un incendio.)

 

 

 

Ringraziamo sentitamente Franco Battiato per la sua generosità

 

L’evento è organizzato da:

Comune di Marzabotto, Parco Storico di Monte Sole, Ashram di Malfolle,

Associazione ASIA di Bologna

Con il patrocinio di:

Provincia di Bologna assessorato alla Cultura, Comune di Marzabotto, Comune di Monzuno, Comune di Grizzana, Scuola di Pace di Monte Sole, Associazione Dialoghi, Parco Storico di Monte Sole

   
© ALLROUNDER